Accessori di controllo e monitoraggio

Il modulo di monitoraggio remoto Raychem (RMM2) permette di eseguire un controllo costante della temperatura con i sistemi di controllo e monitoraggio del tracciamento elettrico NGC-30, NGC-40 e ACCS-30. Il modulo RMM2 accetta fino a otto RTD usati per misurare la temperatura delle tubazioni, dei recipienti o dell'ambiente nei sistemi di tracciamento elettrico. I moduli RMM2 permettono di aggregare i sensori RTD in una singola postazione remota e di inviare i dati acquisiti al sistema di controllo avanzato mediante un unico cavo a doppino ritorto. Questa soluzione riduce i costi di installazione perché permette di rinviare all'unità di controllo i segnali di otto sensori unificandoli in un'unica linea. I diversi moduli RMM2 comunicano a loro volta con un'unica unità MoniTrace 200N per consentire il monitoraggio centralizzato delle temperature. Un singolo cavo RS-485 in doppino ritorto permette di collegare fino a 16 moduli RMM2, offrendo una capacità di monitoraggio complessiva di 128 temperature.

I moduli Raychem PLI (Powerline carrier Interface) permettono di monitorare i valori di temperatura con le unità di controllo e monitoraggio del tracciamento elettrico Raychem NGC-30. Il modulo PLI riceve i segnali dalle linee di alimentazione utilizzate per i circuiti di tracciamento elettrico, le quali trasportano i segnali provenienti da speciali trasmettitori. I trasmettitori inviano le temperature delle tubazioni rilevate dai sensori RTD e i segnali di controllo della continuità di funzionamento, e sono solitamente situati all'estremità non alimentata della linea di tracciamento elettrico.

La serie di trasmettitori SES può essere usata insieme ai moduli Raychem PLI ed è disponibile in due varianti: una per il controllo della temperatura e/o della continuità (SES-RTD) e una per il solo controllo di continuità (SESCONT).

Questi trasmettitori sono utilizzati nelle applicazioni di protezione antigelo e di mantenimento delle temperature di processo. La particolarità del sistema risiede nel fatto che i segnali di monitoraggio vengono trasportati direttamente dalle linee bus e dai cavi di alimentazione dei cavi scaldanti. Non sono perciò necessari altri cavi.

Inspired Solutions for a Changing World